Bambini

Allattamento al seno: benefici, danni e controindicazioni

Due ormoni sono coinvolti nella lattazione - ossitocina e prolattina. L'ossitocina è responsabile della secrezione del latte formato, la prolattina, per la produzione di latte durante l'allattamento. In caso di interruzione dell'ossitocina e della prolattina, la giovane madre deve affrontare difficoltà.

Il latte cambia di composizione per diversi mesi, a partire dalla formazione nel periodo prenatale e fino all'inizio del secondo mese di vita del bambino. Come risultato di "evoluzione", il latte materno è diviso in 3 tipi:

  • colostro - dal terzo trimestre a 3 giorni dopo la nascita,
  • di transizione - da 4 giorni dopo la nascita a 3 settimane;
  • maturo - da 3 settimane dopo la consegna.

Nei centri perinatali e negli ospedali per la maternità, i medici insegnano le tecniche di alimentazione alle madri, ma non sempre hanno le proprietà benefiche e dannose dell'allattamento al seno.

Benefici per i bambini

Il latte materno è ugualmente utile per il bambino in tutte le fasi dell'infanzia.

Cibo naturale equilibrato

Per un bambino, il latte materno è una fonte di sostanze benefiche, l'unico prodotto alimentare sterile e naturale. È completamente assorbito e ha la temperatura desiderata.

Il colostro, che dapprima viene escreto nelle ghiandole mammarie delle donne, contiene un sacco di proteine ​​ed elementi che proteggono il corpo del bambino dai batteri e aiutano a crescere.

Formazione di immunità

Con l'uso regolare del latte materno, il corpo del bambino diventa meno suscettibile alle malattie infettive. Ottenendo gli enzimi e le vitamine contenuti nel latte materno, il bambino cresce e si sviluppa secondo la norma. L'alimentazione previene lo sviluppo di anemia, malattie gastrointestinali e diabete.

Benefici della madre

L'allattamento al seno continuo per lungo tempo ha un effetto positivo non solo sulla salute del bambino.

Convenienza e facilità di procedura

La mamma non ha bisogno di ulteriori scorte e tempo per preparare il prodotto, come nel caso della formula infantile. Puoi allattare il tuo bambino ovunque, in qualsiasi momento e in qualsiasi posizione, il che rende anche le cose più facili.

Prevenzione delle malattie femminili

L'allattamento regolare aiuta ad evitare lo sviluppo di mastite e cancro al seno.

Stabilire una connessione emotiva con il bambino

Irina Ryukhova, consulente in allattamento, nel libro "Come dare salute al bambino: l'allattamento al seno" scrive: "La prima applicazione è il riconoscimento della reciproca esistenza e della prima conoscenza. Deve avvenire almeno il primo giorno dopo la nascita. " Viene stabilita una connessione emotiva tra i primi pasti tra madre e figlio. Durante il contatto con la madre, il bambino si sente calmo e protetto e la donna sente la gioia dell'unità fisica.

Uso del latte espresso

Lo schiacciamento a volte è l'unico modo per nutrire un bambino in modo tempestivo e completo. Scolare il latte per l'alimentazione successiva dovrebbe essere quando:

  • riflesso di suzione disturbato;
  • il bambino è nato prematuramente e temporaneamente isolato dalla madre;
  • è necessario lasciare il bambino per diverse ore per andarsene per lavoro;
  • il bambino non è saturo della quantità di latte che si è accumulata nel seno della madre;
  • c'è il rischio di lattostasi - con ristagno del latte;

Il pompaggio temporaneo è necessario quando la madre:

  • ha una forma a capezzolo retratta;
  • è un portatore di infezione.

L'uso del latte espresso si riduce alla disponibilità di alimentazione, quando il contatto tra madre e figlio è impossibile, e nel caso in cui sia necessario "liberarsi" del latte in eccesso.

Danno al seno

A volte il processo di allattamento al seno non è possibile per motivi legati alla salute della madre o del bambino.

Controindicazioni all'allattamento al seno dalla madre:

  • sanguinamento durante o dopo il parto;
  • operazioni di parto;
  • scompenso per malattie croniche di polmoni, fegato, reni e cuore;
  • tubercolosi acuta;
  • oncologia, HIV o malattia mentale acuta;
  • assunzione di farmaci citotossici, antibiotici o farmaci ormonali.

La presenza di una malattia infettiva nella madre, ad esempio, mal di gola o influenza non è un motivo per fermare l'allattamento al seno. Durante il periodo di malattia, affidare l'assistenza di base del bambino a un altro membro della famiglia, indossare una maschera protettiva e lavarsi le mani prima di ogni contatto con il bambino.

Controindicazioni all'allattamento al seno da parte del bambino:

  • prematurità;
  • disabilità dello sviluppo;
  • enzimopatie ereditarie in un bambino;
  • disturbi circolatori in testa 2-3 gradi.

Guarda il video: Curcuma: proprietà, benefici ed effetti collaterali (Novembre 2019).

Загрузка...