Matrimonio

Sposare un musulmano - la mia storia

La religione è affare di tutti, siete d'accordo, ma che cosa fare quando le credenze religiose non coincidono, si incontra una barriera linguistica e si è insopportabilmente lontani dalla propria patria? Ma che dire dell'amore eterno e delle fiabe dell'infanzia sul bellissimo principe su un cavallo bianco? Accade così che nella vita di un principe non sia affatto un principe, ma invece di un cavallo un vecchio carro trainato da un asino.

Non tutto procede liscio.

Abbiamo incontrato Alisher sul sito di appuntamenti. Il giovane amava immediatamente: un piacevole conversatore, educato, educato. Abbiamo parlato per tre mesi, durante i quali ho saputo che era arrivato temporaneamente in Russia per lavorare, senza famiglia. Ho deciso di incontrare dopo molta persuasione. Ci siamo incontrati nel parco, che è stato sorprendente, perché era un accento, ma si è scusato per il suo "non russo", ma ha avuto un aspetto piacevole. Quindi ci sono voluti altri 6 mesi, mi ha invitato in patria - in Uzbekistan. Non avevo niente da perdere. I rapporti con la famiglia erano rovinati, il lavoro non era stabile, e volevo viaggiare e una fiaba. Ha promesso un caloroso benvenuto ai suoi genitori, un appartamento privato, una gita al mare e molto altro ancora. E ho deciso di sposare un musulmano.

Delle sue promesse, solo una cosa si è avverata - un viaggio al lago, come è successo sul posto, in Uzbekistan non c'era nemmeno un mare vicino, insieme alle sue numerose sorelle, fratelli, nipoti e amici. La famiglia mi ha incontrato freddamente, è subito diventato chiaro che non mi hanno preso sul serio. L'appartamento non era suo, e suo fratello, che si trasferì in Kazakistan con la sua famiglia. Bene, almeno nuota nel lago.

Non posso dire che lei lo amasse, amore selvaggio. Ma l'attaccamento era sicuramente. Perché quando mi ha chiamato in matrimonio, ho accettato senza pensarci. Io, infine, diventerò moglie, non sognerei nemmeno che dopo cinque mesi di una relazione qualcuno decidesse di salutare la vita da scapolo.

Una sala splendidamente decorata era già nella mia mente, ed ero in un abito di lusso bianco, ma le fantasie non erano destinate a diventare realtà. Come il mio futuro marito mi ha spiegato, il matrimonio in un paese musulmano non è una registrazione nell'ufficio del registro, ma una lettura Nikiha in una moschea. E per questo, ho dovuto convertirmi all'Islam. Bene, cosa non puoi fare per amore? Così, nel giro di due settimane sono passato da "Padre nostro" a "O Allah" e sono diventato una donna sposata.

Va notato che all'inizio, nel matrimonio, mi sentivo una vera donna, no, nemmeno una donna. Alisher lavorava in compagnia di suo zio, guadagnato secondo gli standard locali decentemente. Non viziato con i regali, ma c'era tutto in casa. Ho fatto le faccende domestiche: nei fine settimana sono andato al mercato e ho comprato generi alimentari per una settimana, come si è scoperto, questa è l'usanza della popolazione locale. Mi ha proibito di lavorare, ha detto che è un uomo, il che significa che lui stesso nutrirà la sua famiglia, che cosa non è la gioia per una donna? Sembra che non ci siano stati problemi, ma mi sono sentito a disagio. I suoi parenti non mi hanno riconosciuto in quel modo, ma non sono entrati in famiglia, il che mi ha reso felice. Non c'erano nemmeno amici, raramente uscivo di casa. Sempre più mancava la sua terra natia. Nel corso del tempo, la relazione ha iniziato a deteriorarsi.

Essere chiamato musulmano e essere uno è essenzialmente diverso. Se mi è piaciuto, mi permette di vestirmi nel modo che voglio, truccare e comunicare con le persone, quindi il suo parziale impegno nei confronti delle tradizioni occidentali era spaventoso. All'inizio ha iniziato a bere. Ogni fine settimana con gli amici nella casa da tè, poi sempre più spesso a una festa o portato a casa nostra. Poi mio marito ha iniziato a fissare altre donne, l'ho incolpato sul personaggio orientale, ma quando i vicini hanno apertamente parlato delle sue campagne "a sinistra" e delle lotte tra ubriachi sotto casa, ho deciso di parlargli. Il primo schiaffo mi ha fatto completamente sobbalzare. Ci fu un grido selvaggio, indicò il mio posto. E se prima in qualche modo ha sopportato la mia volontà, ora non intendo tollerarlo, e d'ora in poi mi è stato severamente vietato uscire di casa a sua insaputa. Sono rimasto in silenzio, ma per molto tempo tollerare un simile atteggiamento non ha permesso al personaggio. Prima di tutto, ho comprato un biglietto per soldi che avevo posticipato dal mio arrivo. Prese solo l'essenziale e se ne andò.

Penso che Alisher non potesse nemmeno immaginare che avrei rinunciato a tutto. La mia vita in una famiglia musulmana non ha portato altro che continue umiliazioni e restrizioni. Nei paesi musulmani, le giovani mogli hanno la paura selvaggia che un giorno il marito non solo divorzi, ma lo porti fuori di casa. E questa è una vera e propria umiliazione per tutta la famiglia della sposa, nessuno vuole più sposare una ragazza. Pertanto, si devono sopportare i trucchi ubriachi di suo marito, frequenti botte, ei bambini, secondo la legge musulmana, rimangono con il loro padre, e nessun tribunale aiuterà la madre disperata.

1000 e 1 notte

Dovrebbe essere immediatamente detto che un musulmano è un musulmano. Il mio amico è stato fortunato molto di più. La loro storia mi ricorda una storia orientale: un ragazzo giovane e bello si innamora follemente di un affascinante studente di filologia inglese proveniente dai boschi. Vivevano felici e contenti negli Emirati Arabi Uniti e vivono ancora oggi.

Tanka ha sempre sognato territori lontani, sconosciuti e inesplorati. A lungo deciso dove andare nelle ultime vacanze estive. Dopo molte riflessioni, la scelta cadde sulla soleggiata città di Dubai. Lì ha incontrato questa bellezza nel suo futuro marito. Ha immediatamente avvertito che questa è una storia d'amore per le vacanze e non dovrebbe essere contata per continuare. Due settimane con Sirkhan volarono come un istante. Si scambiarono i numeri di telefono e Tanya pensò che non l'avrebbe visto più del suo amico d'oltremare. Non importa come! Chiamate costanti, chattare via Skype li ha resi veri amici per primi. Pochi mesi dopo, Sirhan apparve sulla soglia di casa sua senza preavviso. Per dire che lei ei suoi genitori erano scioccati - per non dire niente! Lui le offrì di lavorare come traduttore nel negozio della sua famiglia, perché i turisti russi spesso venivano a Dubai, lei, senza pensarci due volte, era d'accordo. Le piaceva il lavoro e la comunicazione con Sirhan ancora di più. Ha apprezzato la sua cultura, lingua, costumi. Così l'amicizia crebbe in un enorme amore infuocato, e poi in un matrimonio ufficiale. Islam Tanya adottato molto recentemente, su iniziativa personale. Nessuno le ha fatto pressioni, non è una donna musulmana praticante, secondo le istruzioni del Corano che cerca di seguire. Sirkhan, a sua volta, dà a sua moglie completa libertà, forse è stato influenzato dalla frequente comunicazione con gli stranieri, e forse l'amore crea miracoli. Certo, c'erano litigi e piccoli scandali, ma potevano sempre trovare un compromesso. Tanya non si è mai sentita ferita nei suoi diritti, vive felicemente e non si pente di nulla. Perché non una fiaba?

È stata fortunata, succede una volta mille casi, tu dici. Probabilmente nessuno lo sa. Qualcuno può soffrire, sopravvivere e andare avanti, e qualcuno combatterà per la loro felicità fino alla fine. E non importa, tu sei un musulmano o un ortodosso, un ebreo o un buddista, puoi trovare la tua felicità sulla collina, in paesi caldi dove le persone sono più benevoli e più comprensivi. Marry non è una religione, ma un uomo, perché il matrimonio è in paradiso.

Invece di un curriculum

Quindi, hai deciso di "sposare un musulmano", quindi preparati a:

  • Dovrai accettare l'Islam. Prima o poi succederà, credimi, non puoi disobbedire a tuo marito ... Nell'Islam, è permesso sposare una donna "infedele" (cristiana), ma solo con l'obiettivo di convertirla all'Islam. Devi onorare la fede del marito, e quindi accettarlo e vivere secondo le sue leggi e regolamenti.
  • Accettando l'Islam, devi conoscere e osservare tutte le tradizioni. Questo vale anche per l'abbigliamento. Sei pronto per andare anche in estate con le vesti che nascondono il corpo? Ma i vestiti non sono i più insoliti. Sei pronto a chiedere a tuo marito il permesso di visitare? E abbassare gli occhi quando si incontra un uomo? E camminare silenziosamente? E obbedire a tutte le suocere e ingoiare punizioni e offese? E sopportare la poligamia e il tradimento ???
  • Tuo marito sarà il capo della famiglia, la sua parola è "legge" e non hai il diritto di disobbedire. Secondo i requisiti del Corano, devi essere sottomesso (non negare l'intimità di tuo marito), sopportare la punizione (un marito musulmano ha il diritto di picchiare la moglie anche per piccoli misfatti, disobbedienza e anche solo per migliorare il suo carattere).
  • Non sei nessuno! La tua opinione non è interessante né per il marito né per i suoi parenti, specialmente se sei giovane. Se hai il coraggio di contraddire la suocera, otterrai un buon ritorno da tuo marito, anche se ha torto.
  • Non hai il diritto di chiedere il divorzio, ma tuo marito può espellerti in qualsiasi momento per qualsiasi motivo (e senza motivo). I bambini stanno con suo marito. Inoltre, è sufficiente per lui dire 3 volte con testimoni "Tu non sei mia moglie", e sei lasciato senza diritti, finanze, sostegno e figli in un paese straniero.

Puoi ancora dire molto, ma penso che sia sufficiente per te, sposando un musulmano, pensa cento volte - ne hai bisogno? Tuttavia, se hai ancora deciso di fare questo passo, quindi, nonostante il grande amore e le belle promesse, contatta un avvocato, in modo da non morderti i gomiti.

Guarda il video: Sposare un musulmano (Ottobre 2019).

Загрузка...